L'aroma sottile del tè matcha, il profumo di mare dei gamberi di Mazara del Vallo e la purezza di acqua Valverde. Una visione inedita del risotto, ideata dall'agri-chef Lorenzo Lavezzari del ristorante Otto.

Ingredienti per 4 persone

300 gr riso carnaroli - 20 gamberi rossi di Mazara del Vallo - 100 gr tè matcha -1,5 Lt di acqua Valverde naturale - 100 ml sake giapponese - olio extravergine d'olivo Azienda Agrituristica La Carreccia - 1 bergamotto - germogli di daikon-sale e pepe q.b.

  Preparazione

Fate un infuso di tè matcha e acqua Valverde, portate a 80 gradi e lasciate riposare. Sgusciate e tagliare a pezzetti i gamberi rossi di Mazzara del Vallo e marinate con il succo del bergamotto. In una casseruola mettete a freddo il riso insieme al sale grosso e all' olio extravergine. Tostate il riso , sfumate con del sake e portate a cottura con l'infuso al tè matcha. Una volta che il riso è arrivato a cottura, mantecate con l'olio e aggiustate di pepe e sale. Disponete nei piatti da portata coprendo il riso coi gamberi rossi e la scorza grattuggiata del bergamotto. Decorate con i germogli di Daikon.

In abbinamento lo chef Lorenzo consiglia "Il Lunatico", vermentino ligure 100%, prodotto dalla sua azienda La Carreccia e acqua Valverde leggermente frizzante, perfetta per sgrassare il gusto del gambero .